I Vini

Il progetto vitivinicolo ha portato a coltivare un vigneto di 15 ettari di estensione. Buona parte dei terreni sono dedicati alla coltivazione del vitigno tipico dell'Isola d'Elba: l'Aleatico; le cui uve vengono impiegate per la produzione dell’Aleatico Passito dell’Elba (5000 mezze bottiglie) e del Rosato di Aleatico (circa 18.000 bottiglie).

Dalle vinacce delle stesse uve viene anche distillata una piccolissima produzione di Grappa (circa 300 bottiglie);sapiente lavoro di Vittorio Capovilla e della sua prestigiosa Distilleria.

Nei vigneti del “Gorgaccio”, con esposizione a Levante, e in quelli dei “Pascoli Alti” a 350 m.s.l.; dove il clima è più fresco, si produce il “Bianco delle Ripalte” un Vermentino IGT Costa Toscana (circa 25.000 bottiglie). Un vino profumato e deciso nel sapore con un’ottima sapidità.

Il “Rosso delle Ripalte” è prodotto da uve di Alicante (Grenache) e Carignano, comuni a tutto il bacino del mediterraneo e che ben si adattano al clima arido e secco dell’isola d’Elba. Il risultato è davvero straordinario: un rosso mediterraneo “diverso”, dal grande carattere, armonico e con un finale sorprendentemente elegante che si adatta molto bene alla cucina di mare tipica della costa Toscana .4 ettari di vigneti con una produzione intorno alle 15.000 bottiglie annue.

Acquista Acquista Online Vai alla pagina

Pier Mario Meletti Cavallari

Entrato nella Società all'inizio del progetto vitivinicolo, ne è il responsabile ed il regista.

Un coinvolgimento derivato dalla sua passione per i vini passiti e rafforzato dall'unicità del terroir delle Ripalte.

Una nuova avventura, dopo l'iniziale carriera dirigenziale a Milano, il pionieristico wine bar a Bergamo Alta e la trentennale esperienza di viticultore a Grattamacco; in questo podere, da sempre nelle etichette "classiche" della D.O.C. Bolgheri, aveva già piantato un filare di Aleatico con cui fare un po' di vino per gli amici.

Il motto Alea Ludendo, che campeggio sulla bottiglia, sintetizza molto bene lo spirito con cui affronta questa sfida: impiantare una nuova azienda, su un'isola, realizzando un vino difficile da fare, poco conosciuto sul mercato nazionale ed assolutamente ignorato da quello internazionale.

"Giocando ai dadi" o "divertendomi con la sorte" è la traduzione, dal latino, di questa divisa.

Degustazioni in Azienda

Alla scoperta di Fattoria delle Ripalte: visite ai vigneti e degustazioni in Cantina, scopri di più...

Vai alla pagina Scopri di più

Fattoria delle Ripalte aderisce a:

grandi cru

ASSOCIAZIONE GRANDI CRU DELLA COSTA TOSCANA Visita il sito

vignaioli indipendenti

Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti Visita il sito

strada del vino

Strada del Vino e dell'Olio Costa degli Etruschi Visita il sito